Border Collie Lovers

Reply

Frasi e proverbi in dialetto siciliano :)

« Older   Newer »
Di&Gi
icon9  view post Posted on 27/12/2009, 00:46 quote




'U voi ci dici curnutu 'o sceccu
Il bue dice cornuto all'asino

Fai bene e scordalu, fai male e pensaci
Se fai bene, dimenticatene; se fai male, pensaci

Morsi 'u figghozzu, finýu 'u cumparatu
Morto il figlioccio, finito il comparatico

Cu' fa ligna a mala banna, 'a scirý 'ncoddu
Chi fa la legna in un brutto posto, deve portarla fuori spalla

L'omminu pp'a parola, 'u voi pp'e corna
L'uomo per la parola, il bue per le corna

Amicu ca m'a datu la castagna, ora m'a ddari 'u sucu di la vigna
Amico che mi hai le castagne, ora devi darmi il sugo della vigna

'U sceccu 'a potta, 'u sceccu sa mangia
l'asino la porta, l'asino se la mangia

Ti dissi lŔviti, e ancora batti a cura
Ti ho detto togliti di torno (al cane), e ancora batti la coda

Cu' scecchi caccia e fimmini criri, facci di pararisu nun ni viri
Chi guida somari e crede alle donne, non vede faccia di paradiso

Ci dissi 'u papici 'a nuci: dammi tempu ca ti pŔrciu
Disse il bruco alla noce: dammi tempo che ti perforo

Quannu l'amicu nun parra a prima vuci, voddiri ca 'u riscussu nun ci piaci
Quando l'amico non risponde a prima voce, significa che il discorso non gli piace

Cu' si cucca 'cche picciriddi, 'a matina si susi pisciatu
Chi va a letto con i bambini, al mattino si alza pisciato

Sýnnucu picciottu, paisi arruvinato
Sindaco giovane, paese rovinato

Cu mangia fa muddichi
Chi mangia fa briciole

Cu' futti futti, Diu pirduna a tutti
Chi frega frega, Dio perdona tutti

Picciotti e muli vonu stari suli
Giovani e muli vogliono stare soli

'A quattara ca va all'acqua, o si rumpi o si ciacca
La brocca che va a prendere l'acqua, o si rompe o si spacca

'Mbriachi e picciriddi, 'u Signuri aiuta
Ubriachi e bambini, il Signore li aiuta

'O cacatu 'u culu cci feti
A chi se l'Ŕ fatta addosso, puzza il sedere

Supra 'o vagnatu, cci chiovi
Sul bagnato, piove

I chiacchiri su' chiacchiri, ma 'a putiara voli i picciuli
Le chiacchiere sono chiacchiere, ma la bottegaia vuole i soldi

Ammatula ca t'allisci e fai cannola, 'u santu Ŕ di mammuru e nun sura
Inutile che ti imbelletti e ti fai i boccoli ai capelli, il santo Ŕ di marmo e non suda

Quannu 'u diavulu t'accarizza, voli l'arma
Quando il diavolo ti accarezza, vuole l'anima

Mettiti megghiu 'i tia e ammaccici i spisi
Mettiti con quelli migliori di te e fanne le spese

Se canta c¨cchiti e se nun canta strýchiti
Se (la fortuna) canta, va' pure a dormire; se non canta (non ti Ŕ favorevole) puoi rotolarti per terra

Fimmina senza amuri Ŕ rosa senza oduri
Donna senza amore Ŕ una rosa senza odore

CÓliti juncu ca passa la china
Incurvati giunco che passa la piena

Unni ci su campani, ci su bbuttani
Dove ci sono campane, ci sono puttane

Ognunu Ŕ patruni di pulizziarisi 'u culu c'un corpu di lupara
Ognuno Ŕ padrone di pulirsi il sedere con un colpo di lupara

Sunaturi di chitarra e piscaturi di cimetta, miatu la casa ca l'aspetta
Suonatori di chitarra e pescatori con la lenza, disgraziata quella casa che li aspetta

Cu' ha lingua passa 'u mari
Chi ha lingua, passa il mare

Tri sunu li putenti: 'u papa, 'u re e cu nun avi nenti
Tre sono i potenti: il papa, il re e chi non possiede niente


L'amuri Ŕ comu lu citrolu, cumincia duci e finisci amaru (L'amore Ŕ come il cetriolo, comincia dolce e finisce amaro)

Si voi un omu fari scimunire, fallu 'ngilusiri (se vuoi rendere un uomo pi¨ passionale dagli quella giusta dose di gelosia che lo costringa a dedicarsi a te)

Ama a cui t'ama, a cui nun t'ama, lassalu (dai il tuo amore a chi realmente ti ama e non perdere tempo con chi non pensa a te)

L'amuri Ŕ amaru ma arricria lu cori (l'amore molto spesso fa soffrire, ma senza questo la vita non ha senso)

Nuddu si pigghia si nun s'assumigghia (nella vita chi si sposa molto spesso ha gli stessi pregi e difetti


'Cchianari i scaluna cű pedi mancu 'u jornu 'i capurannu Ŕ bon'auguriu.

Salire gli scalini col piede sinistro il giorno di capodanno Ŕ buon augurio


E' mal'auguriu maritÓrisi a mÓju o ad a¨stu.

E' di cattivo augurio sposarsi a maggio o in agosto


Si unu si 'nsonna chi mori o chi Ŕ mortu, cci 'll˛nganu i jorna.

Se qualcuno sogna di morire o che Ŕ morto, gli si allungano i giorni di vita.



Si ti mÓncia 'a manu dritta, dinari trÓsunu, o... bastunati 'a dari; si ti mancia chidda manca, dinari nÚsciunu, e... bastunati 'a ricýviri.

Se ti prude la mano destra, denari entrano, e... bastonate da dare; se ti prude quella sinistra, denari escono, e... bastonate da ricevere.



S'havi 'a scacciari 'a scoccia dill'ovu dopu sucatu, senn˛...non si nn'havi sustanza.

Si deve frantumare il guscio dell'uovo dopo averlo sorbito, senn˛...non se ne trae sostanza.



Porta mali pusari 'u cappeddu o mÚttiri 'u metru, l'umbrellu o 'a scupa supra 'u lettu.

Porta male posare il cappello o mettere il metro, l'ombrello o la scopa sul letto.



Non pusati sordi supra dű lettu: porta mali, gi¨vanu pi malati.

Non posate soldi sul letto: porta male, gioveranno per le malattie.



Quannu runza 'na musca 'rossa o trasi dintra 'na farfalledda, c'Ŕ littra 'ncaminu o s'aspetta visita.

Quando ronza una mosca grossa o entra in casa una farfallina, c'Ŕ lettera in cammino o si aspetta visita.



E' mal'auguriu mittýrisi i mani 'ntricciati arredi 'a testa.

E' cattivo augurio mettersi le mani intrecciate dietro il capo.


A tÓvula s'havi 'a manciari sinu all'ultimu tozzu dű so' pani: cu' 'u lassa, lassa l'anni so'.

A tavola bisogna mangiare sino all'ultimo boccone del proprio pane: chi lo lascia, perde i suoi anni.



Quannu cadi carchi cosa dţ mani, s'aspÚttanu výsiti.

Quando cade qualcosa dalle mani, si aspettano visite



Cu' a tÓvula si 'ssetta di spicu, non si marita.

Chi a tavola si siede di spigolo, non si sposa.




Porta mali canciari 'u lettu matrimoniali vecchiu cu unu novu.

Porta male cambiare il letto matrimoniale vecchio con uno nuovo




'U lettu non si consa mai in tri: 'a pirsuna cchi¨ nica mori.

Il letto non si apparecchia mai in tre persone: la pi¨ piccola morrÓ.
 
Top
0 replies since 27/12/2009, 00:40
 
Reply